ResponsabilitÓ civile

 

Nell’esercizio di una qualsiasi attività possono verificarsi dei danni a carico di terzi. Questi, nonostante si siano verificati involontariamente, devono essere risarciti dalla persona civilmente responsabile. Alle accertate conseguenze di tali comportamenti colposi possono corrispondere dei danni patrimoniali (lucro cessante e danno emergente) e non patrimoniali (biologico, morale ed esistenziale) ai quali è necessario provvedere con il proprio patrimonio a meno che «per lo specifico rischio» non si sia provveduto alla stipula di un contratto assicurativo.

 

Esempi comuni di responsabilità civile verso terzi:

 

a)   presunta responsabilità della Pubblica Amministrazione per i danni subiti a causa delle alterazioni del manto stradale e/o dei marciapiedi.

b)   presunta responsabilità della Direzione di un supermercato per i danni subiti da un cliente in seguito ad uno scivolamento e/o una caduta.

c)   presunta responsabilità dell’Azienda che gestisce i servizi di trasporto per i danni subiti da un passeggero a causa di una brusca ed inattesa frenata dell’autobus.

d)   presunta responsabilità del proprietario di un cane per le lesioni procurate dal morso dell’animale.

e)   presunta responsabilità della ASL per le lesioni procurate dal morso di un cane randagio.

f)      presunta responsabilità della ASL e/o dell’ANAS per i danni subiti dal conducente di un veicolo a causa dell’investimento di un cane e/o di un gatto randagio.

g)   presunta responsabilità dell’ANAS per i danni subiti dal conducente di un veicolo a causa delle alterazioni del manto stradale.

h)   presunta responsabilità per indadeguta vigilanza da parte del personale di una residenza per soggetti anziani e/o disabili

 

 

 

 

 


STUDIO MEDICO LEGALE
Tel. (linea 1): 070.2890998
Tel./fax (linea 2): 070.8607414
Dott. Davide Matta (tel. mobile):
349.2863401 - 331.1698183






Dott. Davide Matta